CONTRATTO DI FIUME

Una nuova vita per il NOCE ed il SINNI, da immaginare insieme ad enti, associazioni e cittadini. Il Flag si fa promotore di un processo di partecipazione territoriale per costruire un Contratto di Fiume.

Cos’è?


E’ una straordinaria opportunità per la riqualificazione, gestione e valorizzazione dei bacini idrografici e del territorio circostante. Nello specifico, i CdF sono strumenti volontari di programmazione negoziata e partecipata.

Lo scopo è quello di recuperare le attività legate ai fiumi insieme ad un’antica cultura territoriale, per scongiurare l’abbandono di un ecosistema, già afflitto dai cambiamenti climatici, minacciato da fenomeni di inondazioni e siccità e contribuire allo sviluppo locale.
In sintesi,

“Restituire i corsi d’acqua al territorio e il territorio ai corsi d’acqua”.

Verso il contratto lucano

La Basilicata è tra le 13 Regioni che aderiscono alla Carta Nazionale dei Contratti di Fiume.

Facciamo rete

Costruiamo l’ascolto e la partecipazione del territorio su questi ambiti di intervento:

Per favorire la conoscenza degli obiettivi del Contratto di Fiume
Per sostenere la caratterizzazione delle attività produttive sostenibili
Per la valutazione degli impatti antropici sulla qualità dell’ecosistema fluviale
Per individuare, definire e sostenere l’attuazione di attività ludico-ricreative e culturali capaci di favorire l’attrattività turistica delle foci dei Fiumi.

News e Approfondimenti

Ultim'ora, info utili e approfondimenti

Inviaci un messaggio